26-29 Marzo : La strada del Vino “Tour enogastronomico del Chianti” (tour guidato)

http://www.dreamstime.com/royalty-free-stock-images-chianti-vineyard-landscape-stone-house-tuscany-typical-region-magical-sunset-italy-europe-image46861539

Giovedi 26 Marzo                       

In mattinata incontro dei partecipanti in aeroporto, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo per Firenze. All’arrivo trasferimento con pullman privato per la visita del Castello di Verrazzano con Light Lunch dei prodotti di fattoria e wine tastings dei Vini speciali di Verrazzano.  Inizialmente insediamento etrusco e poi romano ha mantenuto pressoché inalterati i suoi confini da circa 1000 anni,rendendolo un avamposto stabile in una terra segnata da secoli di lotte familiari e politiche. A Verrazzano la tradizione del vino è molto antica. I vigneti e gli oliveti della proprietà sono descritti in un manoscritto del 1150 della Badia di Passignano. Nel VII secolo il Castello divenne proprietà della famiglia Verrazzano e qui nel 1485 nacque il navigatore Giovanni da Verrazzano, scopritore della baia dell’odierna New York e della maggior parte della costa est degli attuali Stati Uniti. A New York si trova il famoso ponte (The Verrazano) sospeso tra Brooklyn e Staten Island a lui intitolato nel 1964.  Trasferimento in bus a Radda in Chianti, possibilità di relax nel centro benessere, o di una passeggiata con accompagnatore nel centro storico, cena e pernottamento.

Venerdi 27 Marzo    

                                   

Prima colazione in hotel, al mattino visita del Castello di Brolio (esterno), della chiesa  e della storica cantina con Wine Tastings. Le prime pietre del Castello di Brolio risalgono all’Alto Medioevo, quando entrò in possesso della famiglia Ricasoli, grazie a uno scambio di terre di cui si ha testimonianza già nel 1141. Nel corso dei secoli, ha subito assalti e distruzioni in numerose battaglie storiche: dai quattrocenteschi attacchi aragonesi e spagnoli alle dispute seicentesche, sino ai bombardamenti aerei e d’artiglieria della Seconda Guerra Mondiale. Oggi il maniero, più volte ricostruito e modificato, porta i segni delle più diverse epoche: dai bastioni fortificati di stampo Medievale, agli inserimenti del Romanico e del Neogotico, sino alle specificità dell’Ottocento toscano. In una successione continua di colori e sfumature, tra morbide colline, valli vellutate e fitti boschi di querce e castagni, il Castello di Brolio troneggia al centro dei terreni dell’azienda Ricasoli, la più estesa della zona del Chianti Classico. Sono 1.200 gli ettari totali, di cui 240 di vigneto e 26 coltivati a ulivo, nel comune di Gaiole in Chianti. Pranzo al Ristorantino di Brolio. Nel pomeriggio visita della badia a Coltibuono  con Wine Tastings. Rientro in albergo nella tarda serata. Cena in albergo e pernottamento.

 

Sabato 28 Marzo

Prima colazione in hotel e partenza per Montalcino. Escursione a Montalcino e Pienza con wine tasting del Brunello di Montalcino e tastings del formaggio speciale di Pienza. Il Brunello di Montalcino può essere considerato, insieme al Barolo, il vino rosso italiano dotato di maggiore longevità. La storia del Brunello di Montalcino inizia nel 1800 a Montalcino, dove Clemente Santi inizia le sperimentazioni di un clone del vitigno Sangiovese: il Sangiovese Grosso, chiamato Brunello per via del colore scuro degli acini. Il mito del Brunello si sviluppa grazie al nipote Ferruccio Biondi-Santi che inizia a vinificare selezionando le uve migliori e crea, intorno al 1870, un vino rosso delicato e potente. Oggi il Brunello di Montalcino è famoso in tutto il mondo e rappresenta una punta di eccellenza della enologia italiana. Pienza è il centro più noto della Val d’Orcia ed è nota come la città di Papa Pio II, al secolo Enea Silvio Piccolomini, che qui nacque nel 1405. Fu definita da Pascoli come la città “Nata da un pensiero d’amore e da un sogno di bellezza” ed è diventata patrimonio dell’Unesco nel 2004. Pienza è famosa per il suo pecorino dal sapore unico dovuto a una combinazione irripetibile altrove: i terreni argillosi dei pascoli, le cui erbe profumate danno al latte un sapore peculiare di castagna, alloro ed erbacei; le pecore, che sono solo 3000 a Pienza, e il latte con cui è prodotto lo rendono un formaggio molto differente dagli altri tipi di pecorino. Al termine rientro in hotel, cena e pernottamento.


Domenica  29 Marzo
               

Prima colazione in hotel e partenza in bus; sosta a Greve in Chianti nella famosa Piazza medioevale dove potrete comprare, alla Bottega del Chianti Classico di Greve in Chianti, vini speciali del Chianti Classico e tanti ricordi enogastronomici della gita che avete fatto. Trasferimento all’aeroporto e rientro a Catania

 

N.B. Il programma potrebbe subire delle variazioni fermo restando il contenuto delle visite

 

Quota di partecipazione € SOCI 1190,00( €1240,00 non soci ) MINIMO 20 PARTECIPANTI
Quota gestione pratica € 15,00
Assicurazione Medico Bagaglio € 12,00
Tasse aeroportuali € 70,00
Supplemento singola € 110,00

 

 

 

La quota comprende: Volo da Catania con bagaglio a mano; Accompagnatore Tci da Catania; Hotel 4 stelle, Trattamento come da programma; Trasporto in Bus Gt, Assicurazione medico-bagaglio.


La quota non comprende: Mance; Facchinaggio; Tassa di soggiorno; Ingressi; Bevande, Pasti non menzionati; le mance e gli extra in genere e quant’altro non esplicitamente indicato alla voce “la quota comprende”.