30 Aprile – 01 Maggio 2018 ” La Bisanzo di Delia. Selinunte, Mazara del Vallo e Delia ” ( Tour Guidato )

9b32bf17b6db29fc48c9b922f4aefa5e--byzantine-sicily


Lunedi 30 Aprile

In mattinata incontro dei partecipanti presso il Punto Touring di Catania in Via Pola, sistemazione sul bus e partenza alla volta del parco archeologico di Selinunte, la città greca distrutta e abbandonata, riapparsa a metà Ottocento. La pianta del parco visualizza la disposizione dell’antico insediamento e i nuclei in cui si articola la visita: sulla collina orientale la zona sacra dei grandi templi; sul promontorio marino tra i fiumi Modione e Gorgo Cottone, con i due porti interrati alle foci, l’acropoli murata; sul colle immediatamente alle spalle, il sito della città; oltre il Modione, l’aerea sacra occidentale. Visita anche al nuovo museo, appena inaugurato, del Baglio Florio dove sono esposti esempi di architettura dorica ed esposizione di reperti che vanno dall’età arcaica a quella ellenista. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio si prosegue per Mazara del Vallo , un importante centro agricolo e uno dei maggiori porti pescherecci d’Italia. La visita parte da piazza della Repubblica, al centro della città, e muove in spazi raccolti tra la Cattedrale, piazza Makarta, via XX Settembre e piazza del Plebiscito. Altro polo d’interesse è il porto canale, con la chiesa normanna di S. Nicolo Regale. Il resto è una passeggiata tra via Garibaldi e il porto, nel vivace quartiere ( la kasba) , un dedalo di viuzze che, nel suo assetto urbano, mette in risalto la chiara derivazione araba. Ceramiche dipinte a mano adornano variamente le pareti dei vicoli creando spazi colorati. Nel tardo pomeriggio sistemazione nelle camere riservate, cena libera e pernottamento.

 

Martedi 01 Maggio

Prima colazione in hotel e partenza per Delia, dove si estende un antico feudo settecentesco di proprietà della famiglia Saporito. Un latifondo che custodisce i resti dell’unica cuba bizantina della Sicilia e l’antica riserva di caccia della famiglia trasformata oggi in oasi naturalistica. Tra arte e storia si passeggerà tra i boschi ammirando cervi, daini e struzzi che vivono in libertà come in una riserva naturale. Pranzo in ristorante, al termine visita alla S.S. Trinità di Delia, una chiesetta Arabo Normanna del XI secolo che prende il nome dal fiume che scorre in questi luoghi, considerata tra i monumenti di età arabo-normanna meglio conservati dell’isola, un’unica chiesa a pianta centrale, a croce greca, pervenuta nella sua integrità. Proprio la pianta greca spicca anche osservando la chiesa dall’esterno con le sue tre absidi che si sviluppano sul lato orientale collegandosi alle tre porte d’ingresso della struttura. Il cuore della chiesa è sormontato da una cupola innalzato da 4 colonne decorate da capitelli corinzi. Il monumento è incastonato in un magnifico giardino ricco di cycas, dracene, alberi secolari e piante molto rare. Nel pomeriggio rientro a Catania.

 


 N.B. Il programma potrebbe subire delle variazioni fermo restando il contenuto delle visite

 

                             MINIMO 15 PARTECIPANTI

 



Quota di partecipazione                              €   259,00  SOCI          ( € 279,00  Non Soci )

Supplemento singola                                 €     30,00

 

 

 

La quota comprende
Trasporto in bus GT, Sistemazione in hotel 4 Stelle in camere doppie, Trattamento di mezza pensione, Servizio guida, Assicurazione Medico bagaglio, Accompagnatore.

La quota non comprende
Tassa di soggiorno, Ingressi, le mance e gli extra in genere e quant’altro non esplicitamente indicato alla voce “la quota comprende”.

foto tratta da  https://it.pinterest.com/explore/architettura-bizantina/