07 Gennaio – 09 Gennaio: Dante e Klimt (tour guidato)

Venerdì 07 Gennaio
Incontro, in mattinata, dei partecipanti con l’accompagnatore in aeroporto e partenza con volo diretto per Roma Fiumicino.
All’arrivo trasferimento con bus privato verso l’hotel in zona centrale consegna dei bagagli e visita guidata alla mostra “Inferno”  di Dante , realizzata in occasione del settimo centenario della morte di Dante Alighieriè un viaggio dal Medioevo ai nostri giorni, attraverso 232 opere d’arte, concesse in prestito da 87 tra grandi musei, raccolte pubbliche e prestigiose collezioni private italiane e internazionali. L’ Inferno racconterà la presenza nell’iconografia e nel pensiero del concetto di inferno e dannazione dal Medioevo ai nostri giorni. 

Accompagnati dalla parola dantesca, i visitatori attraverseranno i luoghi terrifici e le visioni laceranti dell’Inferno così come sono stati rappresentati dagli artisti di tutte le epoche: dalle schematiche scene medievali alle sublimi invenzioni rinascimentali e barocche, dalle tormentate visioni romantiche fino alle spietate interpretazioni psicoanalitiche del Novecento. Il viaggio nell’Inferno ci porterà sempre più nel profondo fino alle varie traslitterazioni dell’esperienza dell’Inferno in terra: la follia, l’alienazione, la guerra, lo sterminio. Oltrepassato il culmine del Male, la mostra troverà la sua conclusione con l’evocazionedell’idea di salvezza, affidata da Dante all’ultimo verso della Cantica: e quindi uscimmo a riveder le stelle. Pranzo in ristorante.

Al termine rientro in hotel sistemazione nelle camere riservate e tempo libero. Cena libera e pernottamento in hotel.

Sabato 08 Gennaio
Prima colazione incontro con la guida e visita di Palazzo Colonna;  Palazzo Colonna è un palazzo romano, che attualmente si estende su un’area in cui sorgevano edifici e case da prima dell’anno 1000, con fortezze che appartenevano ai Conti di Tuscolo, da cui discese la potente e nobile famiglia Colonna, ben nota in città. L’area occupata da questo maestoso edificio, compresa la villa del Quirinale, copre un’area di circa tre ettari, rendendolo il più grande palazzo nobile della città Eterna.
Oggi questo edificio ospita la Galleria Colonna, la zona del palazzo più famosa di Roma, un vero gioiello dell’arte barocca. La Galleria Colonna fu opera di Girolamo Colonna che visse nella prima metà del XVII secolo e che ricoprì le funzioni di cardinale e arcivescovo della Chiesa cattolica; nel 1654, iniziò i lavori di costruzione della Galleria, otto anni prima della sua morte. La prima persona a partecipare a questo progetto fu Antonio Del Grande a cui Girolamo Colonna affidò la ristrutturazione di Palazzo Colonna, quattro anni prima che i lavori sulla Galleria iniziassero, per creare un complesso architettonico unico nel suo genere.Pranzo libero. Nel pomeriggio trasferimento con i mezzi pubblici presso la Basilica di Sant’Agnese fuori le mura, venne fatta costruire nel 342 da Costanza, figlia o nipote dell’imperatore Costantino, sull’area cimiteriale in cui era sepolta sant’Agnese, oggi visitabile nelle catacombe. È una basilica cristiana con forti influenze bizantine, tra cui emerge il matroneo, lo spazio riservato alle donne, in alto nella navata centrale e il Mausoleo di Santa Costanza uno dei monumenti più importanti dell’architettura tardo-antica, è fra i primi esempi (insieme al Battistero Lateranense) di edificio cristiano a pianta centrale con ambulacro (corridoio di passaggio).Eretto agli inizi del IV secoloda Costantina (o Costanza), figlia di Costantino, a ridosso della grande basilica cimiteriale da lei fatta realizzare presso il cimitero sotterraneo, luogo di sepoltura della martire Agnese, è un esempio di integrazione tra mausoleo e basilica in epoca costantiniana. L’ingresso, infatti, è preceduto da un nartece con due absidi ai lati che fungono da collegamento con la grande basilica cimiteriale, come nel Mausoleo di Elena (madre di Costantino), realizzato a ridosso della basilica costantiniana dei Santi Marcellino e Pietro sulla via Labicana, oggi via Casilina.

Domenica 09 Gennaio

Prima colazione in hotel e visita alla mostra di Klimt , un evento espositivo che segna il ritorno in Italia di alcuni dei suoi capolavori provenienti dal Belvedere Museum di Vienna, dalla Klimt Foundation e da collezioni pubbliche e private come la Neue Galerie Graz. La mostra ripercorre la vita e la produzione artistica di Klimt, sottolineandone il ruolo di cofondatore della Secessione viennese e indagando sul suo rapporto con l’Italia, meta dei suoi viaggi e luogo di alcuni suoi successi espositivi Sono circa 200 le opere esposte, tra dipinti, disegni, manifesti d’epoca e sculture di Klimt e degli artisti della sua cerchia. Oltre a opere iconiche come la famosissima Giuditta I, Signora in bianco, Amiche I (Le Sorelle) e Amalie Zuckerkandl è possibile ammirare anche prestiti del tutto eccezionali come La sposa della Klimt Foundation e Ritratto di Signora, trafugato dalla Galleria Ricci Oddi di Piacenza nel 1997 e recuperato fortunosamente nel 2019. Pranzo in ristorante. Al termine trasferimento con bus privato verso l’aeroporto di Fiumicino, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo diretto per Catania

ATTENZIONE: IL PROGRAMMA POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI